Informazioni per i familiari o amici - MaydayItalia O.N.L.U.S.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni per i familiari o amici

STRESS MANAGEMENT: VADEMECUM

Condividi le seguenti informazioni e i suggerimenti con le persone che ti sono vicine:

Offri la tua assistenza. Sappi che spesso chi è coinvolto in un incidente, successivamente non è in grado di sapere  di cosa ha bisogno o cosa vuole.

Se ti rendo conto che non sai come puoi essere di aiuto, chiama il MAYDAY per avere un sostegno.

Passa del tempo con la persona traumatizzata, anche senza dire nulla. Sii semplicemente lì per lei.

Ascolta attentamente senza offrire consigli. Non cercare di "aggiustare" la situazione.

Non vivere la rabbia o l'irascibilità della persona o altre emozioni come se fossero rivolte a te personalmente.

Sii preparato ad improvvisi cambiamenti d'umore. Le persone sperimentano un trauma e cercano di gestirlo in modi differenti. Rispetta il modo di ognuno.

Lascia alla persona traumatizzata del tempo per stare da sola.

Andate all'aperto a fare una passeggiata o una piccola gita.

Aiuta nei piccoli compiti quotidiani. La maggior parte delle persone non chiamerà per chiedere aiuto.

Create una condizione ambientale per cui sembri possibile condividere. Non cercate di forzare le persone traumatizzate a parlare, se non vogliono farlo.

Siate consapevoli che aderire ad una routine consolidata a volte aiuta la persona a riorientarsi e recoperare i precedenti livelli di funzionamento e benessere.

Un semplice tocco, un abbraccio affettuoso, o qualcuno seduto tranquillamente accanto può essere un gran supporto mentre la persona combatte la sua battaglia per l'elaborazione della sua esperienza.

Normalmente, si crea quasi una gara di solidarietà per aiutare in ogni modo le persone nei giorni immediatamente successivi ad un evento traumatico. Ma è con il passare dei giorni che le persone traumatizzate hanno più bisogno di sostegno: è  importante rimanere in contatto.

Non cercare di analizzare i comportamenti sintomatici di cui potresti essere testimone. L'accettazione e il sostegno sono le chiavi per fornire conforto.

Se qualcuno ha perso una persona amata, non c'è modo di rendere la perdita meno dolorosa. Spesso un semplice "Mi dispiace tanto per la tua perdita" è sufficiente.

Prima di fare domande, chiedi alla persona se sente che potrebbe trarre beneficio dal parlare dell'accaduto o di come si sente. Prima di cominciare a chiedere, chiarisci come la tua voglia di parlare scaturisce dal tuo desiderio di aiutare l'altro a sentirsi  meglio.

Non cercare di evitare in tutti i modi di parlare dell'evento per paura di dire una cosa sbagliata o perchè non sai cosa dire. Una sincera espressione di preoccupazione o chiedere come sta la persona, è spesso davvero benefico.

Non dire che sono stati fortunati, perchè poteva andare peggio. Le persone traumatizzate, anche se questa può essere una verità, non sono consolate da questa considerazione. Invece, dì che sei dispiaciuto che un simile evento è accaduto,  e che vorresti aiutarle a sentirsi accolte e capite.

Non dire "E' la volontà di Dio". Loro potrebbero non condividere la tua stessa concezione di vita e idea di Dio.

Non dire "E' passato già del tempo, dovresti stare meglio ormai!", le persone possono impiegare mesi e anche anni per recuperare la propria condizione di benessere dopo un trauma serio o la perdita di una persona amata.

Non dire "Andrà tutto bene". Non lo sai con certezza.

Non dire "So come ti senti". Nessuno può sapere come si sente un altro individuo, a meno di non ascoltare attentamente.

Non parlare dei tuoi incidenti, anche se ti possono venire in mente. Ti sorprenderai di come questo sarà difficile.

Non chiedere come si sentono, a meno che tu non sia realmente interessato a saperlo, e hai del tempo per ascoltare.

Quando fai domande, ricordati sempre che sei lì per la persona traumatizzata, non per soddisfare la tua curiosità. Le domande "morbose" troveranno più avanti una possibilità di soddisfazione, senza coinvolgere la persona colpita.

Resisti alla tentazione di dire alla persona come si dovrebbe sentire, e cerca di farle capire che tu hai realmente ascoltato come lei davvero si sente.

Importante: chiedi aiuto per te stesso quando senti che è un impegno gravoso. Lo è davvero. MAYDAY è designata anche per aiutare i familiari e gli amici delle vittime.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu